Skip to content
8 marzo 2010 / festivita

Settimana Santa a Taranto – Processione, Riti di Pasqua

Con la Domenica delle Palme inizia la Settimana Santa e a Taranto si ricorda l’ingresso di Gesù a Gerusalemme. Le due confraternite, quella dell’Addolorata e del Carmine assegnano le statue da portare in processione dando vita ai riti santi e ad un evento storico ricco di simboli.

Tutto inizia alle ore 15.00 quando i Perdoni,  simbolo del pellegrino in cammino verso Roma, girano per le chiese della città, visitano i sepolcri e  seguono il loro percorso con movimenti lenti, dondolanti.

Intanto i tarantini e i turisti si preparano all’uscita della Madonna Addolorata dalla Chiesa di San Domenico, la statua della Madonna è accompagnata dalle coppie di poste (i Perdoni), da  altre figure tradizionali e dalla banda che con musiche funebri rievoca la ricerca disperata da parte della Madonna del suo figlio Gesù che si protrae fino al pomeriggio del Venerdì Santo alle ore 17.

Dopo il rientro della statua della Madonna, dalla Chiesa del Carmine tutto è pronto per la Processione dei Misteri. Escono le statue che simboleggiano la passione di Gesù,  le statue sono sempre accompagnate dai Perdoni, come pure dalla Troccola e la banda. La processione dei Misteri fa poi ritorno nella chiesa del Carmine la mattina del Sabato Santo.

Finita questa seconda processione, si apre l’ultima fase delle giornate precedente alla  Pasqua: cominciano le ore riservate alla preghiera e al raccoglimento per riflettere sulla crocifissione di Gesù.
Terminano i riti della Settimana Santa a Taranto con il suonare festoso delle campane alla mezzanotte tra il Sabato e la Domenica, suono che annunciano la  Resurrezione di Cristo.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: